venerdì 19 maggio 2017

[5 cose che...]: 5 scrittori che mi piacerebbe intervistare



Buongiorno cari lettori, oggi è venerdì e il blog ospita la rubrica 5 cose che... (se volete scoprirne di più basta cliccare QUI) e devo dire che l'argomento di cui vi parlerò è davvero interessantissimo e cioè: quali sono i 5 scrittori che ti piacerebbe intervistare? Ecco le mie risposte:


1. Italo Calvino


Italo Calvino mi ha accompagnata in tutte le tappe più importanti della mia vita: la maturità, la tesi triennale ed anche in quella magistrale c'era un po' di lui. Insomma, è sempre stato una costante della mia vita, anche perché è proprio grazie al suo barone rampante che ho iniziato ad amare la lettura ed il nome del mio blog ne è la testimonianza. Purtroppo Calvino è morto più di 30 anni fa, ma se si potesse tornare indietro nel tempo cercherei in tutti i modi di incontrarlo e di parlargli. Le cose che vorrei chiedergli sono tantissime: perché Cosimo non ha scelto Viola? Come è nato il titolo "se una notte d'inverno un viaggiatore? E soprattutto gli farei leggere la descrizione della mia città invisibile, quella che mi hai ispirato lui, con le sue parole. Mi piace immaginarci davanti ad un tavolino, in un bar sanremese, dove io e Italo ci guardiamo, e non smettiamo mai di parlarci e di scoprirci.




2. Jane Austen



Sempre se si potesse tornare indietro nel tempo, di secoli in questo caso, desidererei con tutto il cuore prendere un tè con Miss Austen, la scrittrice che amo di più al mondo. Ho terminato tutti i suoi romanzi, so quasi tutto quello che si conosce della sua vita e l'ammiro in maniera spropositata. La prima domanda che le porrei è: ma Mr Darcy esiste davvero? Secondo me nel mondo attuale no, ma lei potrebbe almeno dirmi se nel suo è esistito e se lo ha amato con tutto il cuore e l'anima.








3. Elena Ferrante




Probabilmente questa è una scelta ancor più difficile delle precedenti, perché Elena Ferrante è uno pseudonimo e la vera identità di questa autrice non si conosce ancora. Vive nell'anonimato il suo grande successo, ma se fosse possibile vorrei tanto incontrare questo mito vivente che scrive in maniera semplice, lineare, ma divina. Quindi cara Elena, se mai un giorno in vita tua incapperai in questo blog, sappi che se ti andasse di scrivermi una lettera o una mail per me sarebbe una cosa favolosa riceverli.









4. Alberto Angela



Chi mi segue da un po' sa che ho una cotta quasi adolescenziale per Alberto Angela. Questo perché è un divulgatore che apprezzo molto per il semplice fatto che può farti capire di tutto, anche il teorema matematico più difficile del mondo, con le sue spiegazioni semplici e lineari. Per chi non lo sapesse, Alberto ha scritto diversi libri di cui l'ultimo sulla figura enigmatica e affascinante della Gioconda. Io l'ho letto e mi è piaciuto moltissimo, ero presente anche alla presentazione di questo suo lavoro, ma purtroppo non sono riuscita ad incontrarlo. Qualche mese fa, ho scoperto troppo tardi che stava girando una delle puntate di Ulisse a pochissima distanza da casa mia. Quindi, ho capito che il destino non vuole proprio farci incontrare mio caro Alberto, ma io sono certa che un giorno ci riuscirò!





5. Paullina Simons


Paullina Simons è la famosissima scrittrice di una delle saghe più amate dalle lettrici "Il cavaliere di inverno", che narra le vicende del soldato americano Alexander e della giovane russa Tatiana. Ad ispirare questa storia all'autrice sono stati i suoi nonni, che nella realtà della guerra hanno vissuto un amore molto simile a quello dei due protagonisti del romanzo. La Simons è diventata da subito una delle mie scrittrici preferite, perché riesce a trattare con spontaneità e realismo tutti gli aspetti della guerra e dell'amore, tanto che vi sembrerà davvero di essere immersi all'interno di questo emozionante romanzo. Vorrei incontrare Paullina perché mi piacerebbe che mi svelasse la vera storia che le ha ispirato la trilogia che tanti di noi abbiamo amato, in modo da soddisfare ogni mia curiosità.






E questo è tutto, spero che le mie scelte vi siano piaciute, anche se è stato difficile non parlarvi anche di altri tantissimi autori che vorrei intervistare. Vi mando un bacio e vi auguro un buon weekend.

La vostra Contessa

21 commenti:

  1. Anch'io avrei messo Jane Austen, ma ho pensato che avrei avuto oggettive difficoltà a intervistarla :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ce ne sono tante ed oggettive di difficoltà, ma non è sempre bello viaggiare con la fantasia?

      Elimina
  2. Ciao Annamaria!
    Sono subito passata da te!
    Calvino.. beh.. che dire. Non ho letto molto dei suoi lavori, ma ho in mente di leggere il prima possibile "Se una notte d'inverno un viaggiatore" e "Il Barone rampante".
    Quando ho letto Il Sentiero dei nidi di ragno... è stata pura poesia in prosa. Meraviglioso.
    Per quanto riguarda Jane Austen, mi sono avvicinata da poco a lei. Tutti me l'hanno sempre presentata come molto sdolcinata e diabetica, però la letteratura di quel periodo mi fa impazzire, sia italiana, che straniera. Per cui ho voluto provare lo stesso e sto leggendo Orgoglio e PRegiudizio in lingua!
    Amo la figura di Alberto Angela ma non ho letto i suoi libri!
    Mi sono iscritta anch'io ai tuoi lettori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina, quando vuoi chiacchiereremo e ci scambieremo i nostri segreti letterari. Per quanto riguarda "Il sentiero dei nidi di ragno" è stato oggetto della mia tesi triennale e l'ho amato tantissimo. Jane Austen è tutto tranne che sdolcinata, anzi! Quindi hai fatto bene ad approfondirla :) un bacione, ci leggiamo presto :*

      Elimina
  3. Ah, ho letto che sei Laureata in Filologia Moderna. Che materie stupende... io ho fatto il classico, e sono innamorata della letteratura. Davvero. Ma mi sono iscritta alla Facoltà di Ingegneria per una serie di motivo che non mi sembra il caso di rivelare in questa sede ahahah, magari faremo amicizia e ne parleremo più in là!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Paullina Simons....per lei avrei tante domande!!!

    RispondiElimina
  5. Calvino <3

    Bellissimo post! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana! Ho visto che vuoi partecipare anche tu a questa rubrica, non vedo l'ora di leggere i tuoi post :*

      Elimina
  6. Eccomi :D Che bello quello che hai scritto su Calvino ** Approvo anche la Austen ovviamente, ero indecisa se inserirla o no :) La quadrilogia della Ferrante sai già che me la devo leggere (calma e sangue freddo :P), della Simmons invece ho letto "Il cavaliere d'inverno" :) :)
    Insomma, la facciamo sta macchina del tempo per andare al bar con Calvino e Pasolini????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure Pasolini? Sarebbe un sogno! Senti, realizziamola noi, penso che in 50 anni ce la facciamo. Che dici? :)

      Elimina
  7. Jane Auster 😍😍😍fantastica , devo recuperare la lettura del Cavaliere d'inverno e conoscere la Simons

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina fallo e non te ne pentirai, la Simmons è favolosa e la storia di Alexander e Tatiana è davvero emozionante!

      Elimina
  8. Oh bè, per me sarebbe difficile fare un'intervista perchè buona parte degli autori a cui vorrei farla sono morti <.<
    Jane Austen, le sorella Bronte e la Woolf, con lei ci vorrei fare una bella chiacchierata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazia, io mi sono limitata in questo post. Avrei voluto inserire le Bronte, Hardy, Saba, Pasolini, Montale e compagnia bella. Se creo una macchina del tempo ti avviso, tu inizia a tenere libera l'agenda!

      Elimina
  9. Ciao Annamaria
    non avevo alcun dubbio che avresti scelto come primo personaggio della lista Calvino d'altronde il tuo blog si chiama così grazie a lui.
    La Austen sono daccordissimo, come non esserlo d'altronde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susy, ormai mi conosci benissimo! Per quanto riguarda la Austen, dovevamo nascere qualche secolo fa, avrei fatto di tutto per incontrarla!

      Elimina
  10. Bellissime le tue parole nei confronti di Calvino *_* Anche qui trovo la zia Jane, siamo tutte sue grandi fan ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia, è che Calvino ha sempre fatto parte della mia vita e quindi lo sento molto vicino a me, come se lo avessi conosciuto. Per quanto riguarda zia Jane, sono totalmente innamorata di lei e dei suoi romanzi <3

      Elimina
  11. Ciao Annamaria!
    Con zia Jane Sono sicura che se potessi fare un viaggio nel passato io non la intervisterei ma ci farei una splendida chiacchierata ;)
    Calvino!! Presto leggerò qualcos'altro di suo, proprio come mi hai consigliato e vorrei anche recuperare la serie della misteriosissima Ferrante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gioia, zia Jane è il sogno di tutte noi, magari organizziamo un incontro unico con lei, che dici? Per quanto riguarda Calvino ti conisglio di scoprirlo di più, magari con "Le
      Città invisibili", una delle sue opere che più preferisco :)

      Elimina